Justice League United: Futures End #1 – Live From USA

Uscito il 10 settembre 2014 negli States, il primo Justice League United - Five Years Later #1 - changenumero – di due – di Justice League United: Futures End, è stato realizzato da Jeff Lemire (testi), Jed Doughertty (matite e chine) e Gabe Eltaeb (colori).

Facente parte dell’evento Futures End troviamo la testata trasportata di cinque anni in avanti rispetto al presente. Cosa è successo in questi cinque anni? Lo scopriremo, in parte, leggendo questo primo numero. Una delle prime cose che si notano è la composizione della Justice League United che in gran parte è cambiata.

Ma facciamo un passo indietro. Ad introdurre la storia è Equinox, ex membro della precedente Justice League United, che riceve una richiesta di aiuto, tramite messaggio telepatico, da Martian Manhunter. La situazione sembra essere abbastanza grave visto che “Loro sono liberi…” e queste persone di cui parla Manhunter non sono affatto dei bravi ragazzi. A chi chiedere aiuto a questo punto? Ovviamente all’ignara e nuova composizione della Justice League United.

Jeff Lemire riesce ad imbastire in poche pagine una storia solida, con piccoli rimandi alla serie Justice League United ma senza esagerare, rendendo così la lettura più profonda per i vecchi lettori senza però spaesare i possibili nuovi lettori. Trattandosi di una storia in soli due numeri la vicenda si svolge un po’ velocemente, senza avere la possibilità di approfondire maggiormente alcune fasi o l’introspezione dei protagonisti, badando quasi esclusivamente alle scene fondamentali per portare avanti gli eventi. Nonostante questa sensazione di “fretta” che si può avere leggendo il primo numero, si può dire che grazie a ciò non si verificano mai dei tempi morti e che comunque grazie alla bravura di Lemire in poco spazio riesce a creare un trama godibile e credibile.

La parte grafica affidata a Doughertty non risalta particolarmente soprattutto per quanto riguarda le espressioni facciali e le scene da combattimento non risultano proprio dinamiche, specialmente per le scazzottate di gruppo, e visto che siamo su una testata di un team… Si risolleva nella realizzazione dei mecha e dei paesaggi, dove presenti, creando la giusta atmosfera anche grazie ai colori di Eltaeb.

Un numero onesto per passare il tempo senza troppe pretese.

Voto: 3 su 5

 

FacebookTwitterGoogle+Condividi